mercoledì 1 febbraio 2012

La straordinaria invenzione di Hugo Cabret

Il 3 febbraio esce nei cinema Hugo Cabret, l'attesissimo film diretto e prodotto da Martin Scorzese, accompagnato da 11 Nomination all'Oscar e sostenuto da un cast davvero superlativo: Ben Kingsley, Jude Law, Johnny Deep, Christopher Lee, solo per fare alcuni nomi.
Nell'attesa di goderci le immagini del film possiamo intrattenerci con le pagine del libro che le hanno ispirate, La straordinaria invenzione di Hugo Cabret, di Brian Selznick (Mondadori, E. 16), uscito nel 2007 e tradotto in 30 paesi. Hugo Cabret è un orfano che vive nella stazione di Parigi.Nel suo rifugio Hugo coltiva due sogni: diventare illusionista e riparare l'automa prodigioso che il padre gli ha lasciato prima di morire. Ma sorpreso a rubare pezzi di ricambio nel negozio di un giocattolaio, Hugo si imbatterà in Isabelle, una ragazzina che lo aiuterà a risolvere un affascinante mistero in cui identità segrete verranno svelate e un grande, dimenticato maestro del cinema tornerà in vita...

Ma non è la trama, o almeno non solo, la straordinaria particolarità di questo affascinante libro. Quasi 550 pagine, in cui si susseguono racconto e immagini a carboncino, dove queste non solo illustrano la vicenda, ma diventano parte stessa del racconto. Abbiamo visto giovani lettori sgranare gli occhi spaventati davanti alla poderosa mole del volume, e acquistarlo conquistati da un'esperienza visiva e letteraria nuova, una volta spinti a sfogliarne le pagine... Un vero capolavoro.




Nessun commento: